Siamo quasi giunti alla fine dell’A.D. 2019 e per la nostra amata AWTA è stato un altro anno pieno di impegni, eventi e orgogliosa soddisfazione.
L’AWTA ormai non ha più bisogno di presentazioni, perché dalla sua nascita, nel 2007 ad oggi, è riuscita, grazie al suo fondatore e capo scuola Gran Master Michele Stellato, a distinguersi e a brillare in tutto lo scenario delle arti marziali in Italia e da qualche tempo anche all’estero.
Per il gruppo dirigente e tecnici di tutta l’AWTA non è mai stata una novità, il fatto di avere a disposizione la più raffinata e chiara interpretazione di questo sistema “Wing Tsun “che il G.M. Stellato ha potuto trasmettere ai suoi allievi attraverso la sua indiscutibile e riconosciuta esperienza e capacità.
Io in qualità di dirigente AWTA potrei essere di parte, ma la crescita e il seguito di tutta l’ACCADEMIA mi pare evidente anche agli occhi dei non addetti ai lavori.
Sarà fortuna?
No! La fortuna può essere un singolo evento o addirittura con molto ottimismo un certo periodo, ma sicuramente no 12 anni.
Riuscire a motivare a dare entusiasmo e a far crescere i propri allievi, che ti seguono per anni, accompagnandoli a diventare ottimi conoscitori della materia e anche insegnanti e anche Sifu di tutto rispetto, non è cosa da poco. Solamente una scuola seria, professionale e competente può riuscire ad ottenere questi risultati e altri ancora.
In merito ai risultati, dobbiamo citare il più rilevante dell’anno, quello del 21 Dicembre 2019 ovvero la presentazione del primo libro Awta scritto dal Caposcuola G.M. Michele Stellato.
Questo evento ha preso luogo presso una famosa e bellissima location a Caserta, Hotel Vanvitelli, presso la sala conferenze con la partecipazione di moltissime persone e anche con esponenti di prestigio del mondo dello sport, giornalisti, avvocati, medici e politici.
Il titolo del libro è “Conoscersi per Reagire e Difendersi”, parole chiave e determinanti per ognuno, trattando argomenti come: le origini del wing tsun, la storia, l’aspetto tecnico, quello psicologico, quello filosofico, fisico-motorio, culturale e formativo, tutti questi elementi fusi in un’unica sostanza divengono un sistema omogeneo il WT AWTA.

Il libro può essere considerato un riassunto di una scuola, di un sistema, di un pensiero, ma la cosa che risalta, già, nella lettura delle prime pagine e il target, ovvero a chi è indirizzato, io penso a tutti, ai profani, a chi pratica, ma, senza voler mancare di rispetto a nessuno, può essere da spunto anche a chi proviene da altre esperienze marziali.
Non manca neppure la parte tecnologica, perché nel libro è presente una sezione dove è possibile visionare dei video, con il sistema QR code, di applicazioni tecniche in movimento.
Ecco una delle ragioni per il quale precedentemente è stato usato il termine raffinatezza, ovvero il modo con cui l’Awta si muove sia a livello puramente tecnico ma anche la modalità con con cui si pone verso gli altri e in tutto ciò che fa, questo è il pensiero di un maestro, questo è quello che noi vogliamo essere e nella copertina di questo libro si evince qualcosa di noi, Semplice Efficace ed Elegante.

Master Sifu Luca Damante

Foto Gallery